Libro: “Cambiare senza Paura” di Roberto Re

cambiare-senza-paura

Ieri sera ho avuto l’onore e il piacere di ascoltare dal vivo Roberto Re, durante la presentazione del suo ultimo libro, “Cambiare senza paura”.

Ciò che mi ha colpito maggiormente di Roberto è la sua pragmaticità. Il coach non è colui che “motiva” le persone (ciascuno deve trovare le sue motivazioni, non può farsele dare dagli altri), non è colui che ti grida nelle orecchie agitando i pugni: «Dai, dai che ce la fai! Sei fortissimo!» (quello piuttosto è Al Pacino in “Every Given Sunday”). Il coach – meglio: il peak performance coach – è colui che ti mette a disposizione una serie di strumenti “quasi” scientifici per aiutarti a tirare fuori il meglio di te (cioè qualcosa che tu hai GIÀ) e raggiungere i tuoi obiettivi. Allenare la mente significa imparare a vedere la realtà da una prospettiva diversa, a volte anche più semplice, e sapere cogliere opportunità laddove ci sono difficoltà. La pragmaticità di Roberto Re sta anche nel suo sapere leggere la società in cui viviamo, i suoi cambiamenti, le cause o le ragioni che ne determinano ciò che è, e trovare infine le soluzioni per migliorarla, a partire dai nostri atteggiamenti. Cambiare noi stessi è il primo passo per augurarci un mondo migliore. Senza Paura.

cambiare-senza-paura

Scheda Libro

cambiare-senza-paura-mondadori-reAutore: Roberto Re
Titolo: Cambiare senza Paura
Editore: Mondadori
Pagine: 296

“CAMBIARE SENZA PAURA” rappresenta l’opportunità di superare la paura del cambiamento e viverlo in maniera positiva e potenziante, imparando a gestire i propri stati d’animo, eliminando credenze limitanti, ponendosi obiettivi ambiziosi ed avere così una nuova mentalità: avrai quindi la possibilità di scoprire tutte le fantastiche opportunità che si celano dietro al “nuovo”. La nostra mente infatti ha un potenziale illimitato, è il più potente strumento a nostra disposizione. È grazie alle nostre forze mentali che riusciamo a raggiungere i traguardi, affrontare le difficoltà e superare i limiti. Non sempre però, siamo in grado di sfruttare a pieno le nostre capacità.