Basta rompere! manuale di network marketing

basta-rompere

“Basta rompere!”, il manuale di Network Marketing per il networker professionista

Basta rompere!” non significa che per ottenere successo nella tua azienda “è sufficiente rompere”, cioè insistere oltremodo assillando il cliente, come insegnano alcune vecchie scuole di marketing.

Basta rompere!” significa che puoi ottenere successo con la tua attività anche “SENZA rompere”. Infatti il cliente non compra da te perché sei insistente, ma perché gli stai offrendo un servizio prezioso.

Continua a leggere Basta rompere! manuale di network marketing

Le stagioni di Thil, storie di migranti

stagioni-thil

Le stagioni di Thil, storie di migranti

Le stagioni di Thil è una raccolta di diciotto racconti desunti dalla memoria di Marinette Carla Animobono e relativi alla sua infanzia vissuta alla fine degli anni Cinquanta in Lorena, nel triangolo minerario e industriale del nord-est della Francia.

Ogni racconto mescola ricordo e fantasia e mette in luce questioni e pensieri legati ad eventi che accadevano normalmente in quell’ambiente insolito, fatto di boschi, prati, miniere, fabbriche metallurgiche e animali, persone immigrate, soprattutto a maggioranza italiana, con la loro originalità e le loro tradizioni.

Continua a leggere Le stagioni di Thil, storie di migranti

Pubblicare un libro: editore o self-publishing?

pubblicare-un-libro

Pubblicare un libro: editore o self-publishing?

Qual è la soluzione migliore per pubblicare un libro e ottenere il massimo in termini di visibilità e successo?
Diciamo subito che ogni libro ha vita propria e non è detto che la soluzione migliore sia sempre la stessa. Molto dipende dal pubblico di riferimento per il quale l’autore scrive e dall’obiettivo che l’autore stesso si è prefissato.
Vediamo ora le tre opzioni più comuni per pubblicare un libro e analizziamo poi di ciascuna soluzione vantaggi e svantaggi:

1. editore
2. self-publishing
3. tipografia

Continua a leggere Pubblicare un libro: editore o self-publishing?

Libro: Il fiore dell’Amaranto di Titti Gemmellaro

Il fiore dell’Amaranto è la storia di una donna, Lidia, e del suo desiderio di famiglia mai completamente realizzato. In Lidia convivono la figura della madre premurosa e quella della moglie incompresa, che lotterà fino in fondo in nome dei suoi ideali. La vicenda si concluderà in modo inaspettato, e introdurrà un percorso di crescita personale che sfocerà in una nuova consapevolezza. Solo guardando il dolore in faccia, Lidia comprenderà il suo passato e darà un significato al suo percorso. Il messaggio dell’autrice è che la verità si raggiunge solo spogliandosi di tutti i sentimenti “illusori”. Solo dopo averli sviscerati e compresi nella loro interezza, ciascuno di noi può ritrovare la propria autenticità.

fiore-dell-amaranto

Il tempo – anzi esattamente i tempi-. Qualcosa di vivo che nasce, cresce, decade e rinasce in una successione che ritorna. Un tempo finisce; un altro ritorna.

Il fiore dell’amaranto, simbolo dell’immortalità nella cultura occidentale, è l’unico che “non appassisce” nel significato del termine greco “amarantos”. Plinio il Vecchio ne parla come di una pianta in grado di rigenerarsi se messa in acqua anche dopo molto tempo che è stata fatta essiccare. La capacità di non appassire nonostante le condizioni climatiche avverse e le sofferenze della pianta sono le caratteristiche che le fanno assumere il significato di simbolo dei rapporti duraturi, che non vengono scalfiti dalle difficoltà e dal trascorrere del tempo. Nella civiltà greca l’amaranto ha però un altro importante significato: l’immortalità del fiore viene attribuita anche all’anima e l’amaranto è utilizzato come simbolo di buon auspicio per la vita dopo la morte.

Continua a leggere Libro: Il fiore dell’Amaranto di Titti Gemmellaro

Oltre la strada: un viaggio nelle terre inesplorate dell’anima

Eccolo! E’ Oltre la strada, il romanzo dei nostri amici Francesca Bresciani e Tommaso Cazzaniga, viaggiatori intrepidi. Oltre la strada è il loro primo libro, e racconta la loro avventura in moto, sulla via della Seta, durante l’estate del 2014:

Una moto, 23.000 chilometri da percorrere, 150 litri di bagaglio, tre mesi di preparazione e un itinerario attraverso diciannove Paesi. Il viaggio di Francesca e Tommaso comincia una mattina di giugno, da Como: l’obiettivo è raggiungere la Mongolia attraversando Svizzera, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia e Russia per fare poi ritorno lungo le Vie della Seta in sella alla loro Africa Twin. In Siberia, però, il viaggio si interrompe tragicamente e i due protagonisti si ritrovano a intraprendere un cammino che va oltre la strada del mondo, insinuandosi nelle terre inesplorate dell’anima. Gradualmente il dolore si trasforma nella consapevolezza che solo quando si perde tutto si è davvero liberi e che la strada percorsa è comunque maestra di vita. Oltre la strada è il resoconto di un viaggio alla scoperta del mondo e di se stessi, un racconto dedicato a chi ama le due ruote, i viaggi e una vita non convenzionale.

oltre la stradaAutori: Francesca Bresciani e Tommaso Cazzaniga
Titolo: Oltre la Strada
Editore: Albeggi Edizioni
280 pagine con foto in b/n e a colori, copertina rigida, formato 15×21.

Per seguire il blog di Tommaso Cazzaniga e Francesca Bresciani: Beyondtheroad.it

Il manuale del motoviaggiatore

È finalmente disponibile il Manuale del Motoviaggiatore, di Gionata Nencini, edito da Partireper.it. Ci sono voluti quasi sei mesi di tempo per aiutare l’autore a raccogliere in oltre 320 pagine la sua esperienza di 10 anni di viaggi in moto.

Era l’8 maggio 2005 quando Gionata, all’età di 21 anni, partì in sella alla sua Honda Transalp per compiere il giro del Mondo. Lo ha concluso dopo 270mila km, 5 continenti e 50 nazioni attraversate.
Da questa avventura, è nato il desiderio di condividere con i suoi numerosi followers tutto ciò che la strada gli ha insegnato.
Il manuale è diviso in quattro sezioni: pianificazione del viaggio e scelta della moto, preparazione al viaggio e spedizione moto, vita in viaggio e autofinanziamento, moto-itinerari nel mondo.
Il Manuale del Motoviaggiatore è dedicato a tutti coloro che hanno scelto la moto per trovare la libertà.

Personalmente ringrazio Gionata perché è stato un piacere lavorare al suo fianco a questo progetto. In tutto questo tempo passato insieme, a sviscerare gli argomenti, selezionare le foto e correggere le bozze, ho capito perché è riuscito a fare quello che ha fatto in sella alla sua moto. La sua determinazione e il suo desiderio di raggiungere l’obiettivo hanno fatto ancora una volta la differenza.

manuale del motoviaggiatore

Dicono del libro:

«Questo manuale, per altro unico nel suo genere, è un concentrato di passione, informazioni utili e consigli pratici. Indispensabile per il motoviaggiatore» – Luca Bracali, fotografo, esploratore e regista RAI

«Da sempre l’avventura per esistere dev’essere raccontata. Gionata l’ha capito prima di altri ed è riuscito a rispondere alle domande di tanti che, come lui, sarebbero voluti partire… Questo libro è per loro» – Paola Verani, capo servizio di Motociclismo

Per acquistare una copia del Manuale del motoviaggiatore: Partireper.it

Scrivere è… gli scrittori raccontano

scrivere-italo-calvino

Scrivere è…? Alcuni autori ci spiegano cosa significhi per loro la scrittura.

« Scrivere per comunicare, perché la scrittura è il modo in cui riesco a far passare delle cose attraverso di me, delle cose che magari vengono a me dalla cultura che mi circonda, dalla vita, dall’esperienza, dalla letteratura che mi ha preceduto, a cui do quel tanto di personale che hanno tutte le esperienze che passano attraverso una persona umana e poi tornano in circolazione. È per questo che scrivo. Per farmi strumento di qualcosa che è certamente più grande di me e che è il modo in cui gli uomini guardano, commentano, giudicano, esprimono il mondo: farlo passare attraverso di me e rimetterlo in circolazione. »
Italo Calvino, scrittore

Continua a leggere Scrivere è… gli scrittori raccontano